Struttura semplice dipartimentale Epidemiologia Analitica e Impatto Sanitario

$viaIndirizzoStruttura.getData()

Descrizione:

L’attività di ricerca di questa struttura consiste principalmente nella conduzione di studi volti a indagare l’influenza di fattori clinici, patologici e socio-assistenziali sulla prognosi dei malati oncologici. Lo scopo  finale è la trasferibilità dei risultati all’assistenza, alla ricerca e alla programmazione sanitaria.

L’attività della struttura si articola nelle seguenti tematiche principali: 

  • Studi EUROCARE (www.eurocare.it) sulla sopravvivenza e cura dei pazienti oncologici in Europa. Il progetto – attivo dalla fine anni 90- è basato su una rete di più di 100 registri tumore di popolazione in Europa e analizza sistematicamente la sopravvivenza per tumore, sorvegliandone le differenze fra aree e gli andamenti temporali. Fornisce una misura dell’efficacia dei sistemi sanitari nel controllo del cancro e individua aree a bassa sopravvivenza, dove sono necessari investimenti nei sistemi sanitari per il miglioramento di diagnosi e trattamento. Il progetto viene condotto in collaborazione con il Centro nazionale di epidemiologia, sorveglianza e promozione della salute dell’Istituto Superiore di Sanità.
  • Conduzione di studi multicentrici nazionali ed internazionali “ad alta risoluzione” che prevedono la raccolta e l’analisi di informazioni cliniche più dettagliate di quelle normalmente disponibili ai registri tumore di popolazione, su modalità diagnostiche, stadio, caratterizzazione biomolecolare del tumore, tipo di trattamento, co-morbidità. Questi studi vengono condotti su specifiche neoplasie (ad esempio tumori della mammella, colon-retto, stomaco, polmone, testicolo, melanoma, linfomi) e sono principalmente finalizzati a individuare le cause delle disuguaglianze di sopravvivenza fra popolazioni e gruppi di pazienti e a studiare l’adesione a raccomandazioni cliniche e linee guida.
  • Pianificazione di sistemi di registrazione dei tumori e sviluppo di sistemi informatici per la gestione e l’analisi di dati clinici, sia istituzionali, che di popolazione; è in corso un progetto di fattibilità della registrazione sistematica dei tumori della mammella in INT.
  • Programmazione sanitaria in oncologia. Studi descrittivi su indicatori epidemiologici: incidenza, prevalenza, mortalità per tumore e loro dinamiche temporali e geografiche; prevalenza di fattori di rischio oncologici; indicatori di riabilitazione; sviluppo e applicazione di metodi statistici innovativi per l’analisi di dati epidemiologici, sia di dati ospedalieri, che di popolazione.
  • Comunicazione e Informazione: gestione del portale italiano sull’epidemiologica dei tumori (www.tumori.net); analisi bibliometriche sulla produttività scientifica in termini di pubblicazioni scientifiche.

Responsabile:

Milena Sant

Telefono:

Email:

Struttura semplice dipartimentale Epidemiologia Analitica e Impatto Sanitario

Responsabile
Telefono

(+39) 02.2390 3519

Fax

(+39) 02.2390 3528

Mail

milena.sant@istitutotumori.mi.it

La struttura promuove e coordina studi collaborativi nazionali e internazionali sulla sopravvivenza e la cura dei pazienti oncologici in Europa e in Italia, indagando le cause delle disuguaglianze tra paesi e tra aree di uno stesso paese. Conduce progetti sulla riabilitazione in oncologia e sul decorso della malattia dopo il completamento della terapia primaria, indagando fattori influenzanti la prognosi. La struttura diffonde, attraverso il portale www.tumori.net, dati e informazioni su incidenza, mortalità, sopravvivenza e prevalenza dei tumori, a livello nazionale e regionale, sui fattori di rischio oncologico e sui bisogni delle persone colpite dal tumore. 

 

Progetti di ricerca internazionali

EUROCARE - www.eurocare.it

Coordinamento del progetto europeo ultra decennale che misura la sopravvivenza dei pazienti oncologici in Europa. All'attuale progetto EUROCARE-5 partecipano più di 100 Registri Tumori di 30 diverse nazioni europee. Nella sua storia EUROCARE ha prodotto più di 100 pubblicazioni scientifiche. 
Leggi i dettagli del progetto EUROCARE

 

EPAAC - www.epaac.eu

Periodo: 2011 - 2014
Progetto internazionale finanziato dalla UE e dai Ministeri della Salute degli stati membri. All'interno del progetto la Dott.ssa Sant è responsabile del Working Package n.9, finalizzato alla produzione di indicatori epidemiologici sul cancro in Europa (incidenza, sopravvivenza, procedure diagnostico-terapeutiche, prevalenza e mortalità ). L'attività è svolta in collaborazione con Centro Nazionale di Epidemiologia, Sorveglianza e Promozione della Salute dell'ISS, con il joint Research Centre di Ispra (struttura della Comunità Europea DGSANCO) e con l'Unità di Epidemiologia descrittiva dell'International Agency for Research on Cancer. 
Leggi i dettagli del progetto EPAAC

 

CONCORD (Cancer survival in Five continents)

L'unità contribuisce al progetto coordinato da prof MP Coleman (London School of Hygene and tropical medicine) contribuendo agli studi sui confronti di sopravvivenza fra continenti e al calcolo delle life tables. 
Collaborazioni con enti e gruppi di ricerca nazionali ed internazionali:

  • ISS. Centro Nazionale di Epidemiologia, Sorveglianza e Promozione della Salute
  • IARC International Agency for Research on Cancer
  • MINISTERO DELLA SALUTE
  • LSHTM London School of Hygene and Tropical medicine
  • AIRTUM
  • FRANCIM
  • ENCR European Network of Cancer Registries
  • ICBP International cancer Benchmark Project, UK
  • EUROCOURSE
  • Joint Research Centre Ispra

 

Progetti di ricerca nazionali

I Tumori in Italia

Progetto diretto dalla Struttura e finanziato dal Ministero della Salute nell'ambito del piano di attività del CCM 2010 (Centro Nazionale per la Prevenzione ed il Controllo delle Malattie) per la gestione del portale dell'epidemiologia oncologica: www.tumori.net. Fornisce dati epidemiologici, informazioni sui fattori di rischio, sulla prevenzione (primaria, secondaria e terziaria) e sui bisogni dei pazienti e dei loro familiari.
Leggi i dettagli del progetto I Tumori in Italia

 

EUROCARE-5 High-Resolution Italia

Periodo: 2010-2012
Il progetto si propone di identificare le cause principali delle disuguaglianze di sopravvivenza dei pazienti oncologici fra Regioni italiane e fra Italia e altri Paesi europei, allo scopo di individuare i settori dove sono necessarie risorse e interventi nell'organizzazione del servizio sanitario.
Per identificare i fattori che determinano queste differenze, il progetto confronta le procedure diagnostiche e terapeutiche utilizzate per i malati di tumore attraverso studi ad "alta risoluzione". Questi studi prevedono la raccolta di informazioni cliniche sulle modalità diagnostiche, stadio del tumore alla diagnosi e tipo di trattamento, su campioni rappresentativi di pazienti estratti dalla banca dati Airtum tra i casi diagnosticati dal 2003 al 2005. 
Leggi i dettagli del progetto EUROCARE 5 High-Resolution Italia
 

Progetti di ricerca conclusi

EUROCHIP-1, -2, -3

Periodo: 2001 - 2003; 2004 - 2007; 2008 - 2012
Progetti diretti dalla Struttura e finanziati dalla Commissione Europea per la definizione degli indicatori sanitari in campo oncologico e la promozione di azioni di sanità pubblica nella lotta ai tumori. 
Leggi i dettagli del progetto EUROCHIP 1, 2, 3

 

DYNAMO-HIA

Periodo: 2007 - 2011
DYNAMO-HIA è un progetto europeo (coordinato dall'Università di Rotterdam) sullo sviluppo di un pacchetto software che, attraverso modelli matematici, valuta l'impatto delle politiche sanitarie. La Struttura coordina il Work Package sul cancro con l'obiettivo di produrre stime a livello nazionale di incidenza e prevalenza per tutti i paesi europei.

 

HAEMACARE (cancer registries based project on haematological malignancies)

Periodo: 2005 - 2008
HAEMACARE è un progetto mirato a raccogliere ed analizzare dati sulle neoplasie ematologiche. Il progetto si avvale della collaborazione di registri tumori europei, patologi ed ematologi. Gli obiettivi sono: aumentare la standardizzazione e la confrontabilità dei dati sui tumori ematologici; stimare l'incidenza, la sopravvivenza e la prevalenza delle neoplasie ematologiche, secondo sottogruppi morfologici compatibili con classificazioni cliniche aggiornate; elaborare indicatori di attività clinica in neoplasie ematologiche. A questo scopo è stato pubblicato un manuale internazionale per la codifica delle neoplasie ematologiche, ad uso dei registri tumori.

 

CAREMORE

Periodo: 2008 - 2011
CAREMORE diretto dalla Struttura e finanziato dal Ministero della Salute, è il primo progetto su base di popolazione che mira a quantificare i servizi offerti dal servizio sanitario nazionale in ambito assistenziale e riabilitativo, tenendo conto anche degli aspetti psicologici, psichiatrici, nutrizionali e sociali dei pazienti oncologici. Gli aspetti innovativi del progetto sono:

  • il coinvolgimento dei registri tumore come strumento per la raccolta dati sulle prestazioni riabilitative fornite ai pazienti oncologici, al fine di garantire informazioni su base di popolazione. Per tale obiettivo i registri tumori coinvolti nel progetto (Varese, Genova, Reggio Emilia, Ragusa, Sassari) estenderanno la raccolta dati a fonti informative non convenzionali anche con l'obiettivo di creare un metodo di raccolta sistematico nei vari ambiti della riabilitazione oncologica;
  • il coinvolgimento dei pazienti e delle associazioni di volontariato all'interno della Joint Community (formata anche da ricercatori, clinici, esperti delle aree riabilitative) al fine di rilevare direttamente dai pazienti informazioni sui loro bisogni riabilitativi.

Leggi i dettagli del progetto CAREMORE

 

Indagine epidemiologica presso la raffineria API di Falconara

Periodo: 2005 - 2011
Collaborazione in una indagine indirizzata alla valutazione, attraverso uno studio casi-controlli, del rischio di morte per tumore del sistema emolinfopoietico in funzione della distanza dalla Raffineria API nella popolazione residente nei comuni di Falconara Marittima, Chiaravalle e Montemarciano. L'indagine ha evidenziato nel periodo 1994-2003 un aumento non statisticamente significativo della mortalità per tumori ematologici (ICD-9: 200-208) per quanto concerne il contingente femminile, e un rischio importante, statisticamente significativo, nel sottogruppo di soggetti (uomini e donne) che per più di 10 anni hanno svolto occupazioni che verosimilmente hanno determinato una maggiore presenza presso le loro residenze.

 

Collaborazione ad altri progetti

Population based comparisons of cancer burden indicators

La nostra struttura contribuisce al progetto coordinato dall'Istituto Superiore della Sanità e finanziato dal Ministero della Salute nell'ambito della Ricerca Finalizzata 2009. Il progetto prevede lo sviluppo di un database di indicatori epidemiologici per tumore su base di popolazione, a livello nazionale e regionale, a supporto delle attività di sorveglianza e pianificazione in sanità pubblica sia in Italia che in Europa.

 

Dismetabolismi e carcinoma mammario

Il progetto, condotto dalla S.C. di Senologia dell'INT in collaborazione con la S.C. Epidemiologia Analitica e Impatto Sanitario, ha lo scopo di studiare l'influenza di dismetabolismi presenti alla diagnosi sulla prognosi del carcinoma mammario e di indagarne i meccanismi di azione. A questo scopo, per tutte le pazienti ricoverate in reparto vengono sistematicamente raccolte informazioni sulla presenza di dismetabolismi (sindrome metabolica, obesità, dislipidemie), unitamente alle caratteristiche clinico-patologiche, recettoriali e biomolecolari del tumore alla diagnosi. La nostra unità contribuisce al progetto tramite la raccolta attiva di dati dalla documentazione clinica delle pazienti, la predisposizione di programmi informatici per la gestione e l'aggiornamento del data base clinico e condurrà le principali analisi dei dati.