News istituto

La Fondazione premiata come ospedale a misura di donna

Premio Bollini Rosa 2014-2015
Menzione d'onore e targa d'argento per la massima vicinanza alla salute della donna dal 2007 a oggi

La menzione d'onore attribuita alla Fondazione IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori di Milano

Specialità cliniche indirizzate alle principali patologie femminili, ma anche percorsi diagnostico-terapeutici e servizi dedicati. Sono le caratteristiche che hanno consentito a 230 strutture di ricevere i "Bollini Rosa" come ospedali "a misura di donna", riconoscimento conferito dall'Osservatorio Nazionale sulla salute della Donna (O.N.Da). La cerimonia di premiazione, avvenuta a Roma il 3 dicembre scorso presso la Sala Polifunzionale della Presidenza del Consiglio dei Ministri, è stata presieduta dal sottosegretario di Stato Sabrina De Camillis. I Bollini Rosa , validi dal 1° gennaio 2014 fino al 31 dicembre 2015, sono stati assegnati a quelle strutture che sono particolarmente attente alla medicina di genere. Essi identificano un network ospedaliero che si propone come un fattore virtuoso per migliorare la qualità e l'accessibilità di servizi sempre più attenti alle donne. A 65 strutture è andato il massimo riconoscimento (3 bollini), 105 ne hanno ricevuti 2 e 60 uno, mentre una menzione speciale è andata a 12 ospedali che dal 2007 a oggi hanno sempre ricevuto 3 bollini. Fra questi, eccellenza assoluta, c'è la Fondazione IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori di Milano. Insieme alla menzione d'onore, alla Fondazione è stata conferita una targa d'argento per il lavoro svolto, premio ritirato dalla Dr.ssa Anna Roli, responsabile del servizio di "Miglioramento continuo della qualità".

Come risulta dalla Guida Nazionale Bollini Rosa - Edizione 2014-2015, i servizi clinici e aggiuntivi della Fondazione che sono stati premiati da un apposito Advisory Board di esperti nelle patologie femminili riguardano le specialità di ginecologia, oncologia e senologia, considerate con una logica multidisciplinare finalizzata alla prevenzione, diagnosi, trattamento e follow up dei tumori femminili. In particolare, fiori all'occhiello sono considerati: il Centro HPV; il Centro prevenzione e cura effetti collaterali delle terapie oncologiche (s.s.d. Cure di supporto al paziente oncologico); il Progetto PREMIO (Sorveglianza donne ad alto rischio eredo-familiare). Premiati anche altri servizi di sostegno psicologico, educativo e multiculturale come "Il giardino che cura", "Arte medicina" e "Ulisse", "Ambulatorio Gioco Parola" e i gruppi "Filo di Arianna".

L'eccellenza al femminile, riconosciuta alla Fondazione con l'attribuzione dei 3 Bollini Rosa, rappresenta un punto di riferimento per tutti gli ospedali che puntino ad adeguarsi. A tale proposito, nell'anno in corso non sono mancati momenti di confronto pubblico sulle patologie femminili. Nell'aprile del 2013 la Fondazione ha organizzato, in collaborazione con ONDa, la conferenza "Prevenire l'osteoporosi nell'ambito del tumore della mammella", tenutasi presso l'Aula Magna e seguita da oltre 150 partecipanti. L'impegno della Fondazione per la prevenzione, la ricerca e la pratica della medicina di genere oggi trova spazio anche nella Guida Nazionale Bollini Rosa, stampata in 17.000 copie e distribuita nelle farmacie dell'intero territorio nazionale.




Valid XHTML 1.0 Strict CSS Valido!