News istituto

Addio a Emiliano Mondonico, grande amico dell'Istituto

Milano, 29 Marzo 2018 - “Ho la fortuna di avere affrontato molte battaglie sportive e di essere allenato anche per affrontare quella della malattia” “La mia speranza è che mi si dica che si possa tenere sotto controllo. Però ci può essere tutto e il contrario di tutto”. Sono alcune delle dichiarazioni rilasciate in questi anni da Emiliano Mondonico, che anche dopo la diagnosi e gli interventi non aveva mai perso quel suo approccio alla vita che lo rendeva speciale.

Ci ha lasciati questa mattina, all’età di 71 anni e rimane un immenso vuoto. «Conoscerlo è stato un onore, era un grande combattente dentro e fuori dal campo», dichiara Enzo Lucchini, Presidente dell’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano. «Da sempre era vicino all’INT, amico di tutti noi e al fianco della ricerca».

Il “baffo di Rivolta”, come veniva soprannominato Mondonico, non aveva mai nascosto di essere malato. Anzi, le interviste che rilasciava erano sempre un mix di commenti sportivi e di dichiarazioni sul cancro. Ed era sempre disponibile a condividere pubblicamente la sua esperienza come persona toccata dalla malattia. Questo, fin dall’aprile 2014, data della sua prima apparizione ufficiale in tal senso,  in via Torino a Milano, nel corso della Giornata organizzata dall’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano a sostegno della ricerca sul cancro.

Significativa la sua dichiarazione dell’epoca: “Tre anni fa mi hanno salvato la vita e ci si sente sempre in debito […] è chiaro che bisogna aiutarli”. E scorrendo le immagini delle iniziative INT dedicate alla ricerca, che in questi anni lo hanno visto tra i protagonisti di spicco, torna in mente un’altra sua dichiarazione, rilasciata in occasione del suo settantesimo compleanno, che è la quintessentia della sua grande generosità d’animo: “In ospedale non ho pregato per me ma per i bambini malati ricoverati”. 

Impossibile dimenticarlo. Con il suo sorriso dolce e carico di energia, rimarrà nel cuore e nella mente di chi all’INT ha avuto il privilegio di conoscerlo.




Valid XHTML 1.0 Strict CSS Valido!