News corsi ed eventi

Prima consensus conference italiana sulle neoplasie timiche

18 settembre 2017
Aula Magna G.Bonadonna
Istituto Nazionale dei Tumori
Via Venezian1, 20133 - Milano

 

Milano, 18 settembre 2017 - Si svolgerà oggi all’Istituto Nazionale Tumori di Milano la prima “consensus conference” sulle neoplasie timiche. Organizzata dalla rete TYME (TYmic Malignancies), di cui l’Istituto è fondatore e promotore, la Consensus vedrà la partecipazione di 70 personalità italiane di spicco tra oncologi, chirurghi, patologi, radiologi, radioterapisti, neurologi ed epidemiologi provenienti da importanti centri di riferimento italiani per la cura dei timomi e delle neoplasie timiche.
TYME è un network medico multidisciplinare fondato da 7 centri d'Eccellenza nella cura dei timoni e carcinomi timici, oltre all’Istituto dei Tumori, fondatori sono Istituto Clinico Humanitas, Istituto Oncologico Veneto, Istituto Nazionale Tumori Regina Elena, CRTR (centro riferimento tumori rari) Azienda Ospedaliera Universitaria Federico II, Clinica Oncologica Ospedali Riuniti di Ancona ed Azienda Ospedaliero-Universitaria di Pisa; con la collaborazione di Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri.

La responsabile scientifica di questa prima “consensus” italiana è la dottoressa Marina Chiara Garassino, responsabile di Oncologia Toraco-Polmonare, Dipartimento di Medicina Oncologica


I tumori epiteliali timici

Il timo è una ghiandola localizzata in una parte del torace superiore, dietro lo sterno, chiamata mediastino anteriore, coinvolta nella maturazione dei linfociti e al loro rilascio in circolo.  La più comune neoplasia del mediastino è il timoma, la cui incidenza è di 0.15 casi per 100.000 abitanti. Queste neoplasie sono rare e comprendono una serie di entità diverse dal punto di vista istopatologico, biologico e clinico. Tale complessità influenza la ricerca delle cause della malattia e di nuovi biomarcatori e target terapeutici. A ciò si aggiunga la rarità, che preclude lo sviluppo di grandi sperimentazioni cliniche. Per questa ragione, la gestione dei Tumori epiteliali timici (TET) è un paradigma di cooperazione tra medici, chirurghi e  patologi per stabilire la corretta diagnosi e la successiva strategia terapeutica, che spesso è multidisciplinare.


La necessità di cooperare

Le evidenze di letteratura che guidano i clinici nel trattamento dei TET sono principalmente basate su studi non randomizzati e su dati retrospettivi e le raccomandazioni si basano sul parere degli esperti. Obiettivo della consensus sarà dunque la discussione delle diverse aree - diagnosi, stadiazione e valutazione dei rischi e gestione della malattia – e la discussione delle linee guida presentate al congresso della Società europea di Oncologia medica (Esmo).


La consensus conference

Le consensus conference (conferenze di consenso) sono uno strumento per raggiungere un accordo relativo a questioni controverse e complesse attraverso la discussione della letteratura scientifica e delle pratiche cliniche da parte di professionisti sanitari e altre figure professionali.

Durante la consensus sarà presentato il sito (www.tyme.eu) e a breve sarà costituita l'associazione dei pazienti delle neoplasie toraciche rare (TU.TO.R.).

Per informazioni è possibile contattare tyme@istitutodeitumori.mi.it




Valid XHTML 1.0 Strict CSS Valido!