Caratteri più grandi Reimposta caratteri Caratteri più piccoli

Struttura Complessa Farmacologia Molecolare

Nadia Zaffaroni

Direttore:
Nadia Zaffaroni

Mail:
nadia.zaffaroni@istitutotumori.mi.it

Segreteria:
Laura Zanesi
Telefono: (+39) 02.2390 2267
Fax: (+39) 02.2390 2692
Mail: laura.zanesi@istitutotumori.mi.it

Sede:
AmadeoLab
Via Amadeo 42, 20113 Milano

L’attività di ricerca della struttura è focalizzata su 5 tematiche principali:

  1. Identificazione e validazione di nuovi bersagli terapeutici, quali i quartetti di guanina (presenti nel DNA telomerico e nei promotori di numerosi oncogeni) e l’eparanasi, enzima che modula la struttura/attività di fattori coinvolti nell’interazione tumore-stroma (proteoglicani, glicosaminoglicani);
  2. Studio dei meccanismi di farmacoresistenza, con particolare riferimento al ruolo di fattori di resistenza agli inibitori dell’enzima topoisomerasi I (ad es., tirosil-DNA-fosfodiesterasi e sue interazioni con BRCA1 e XRCC1) nei processi di riparazione del danno al DNA farmaco-mediato;
  3. Sviluppo razionale di nuove combinazioni farmacologiche. L’attività in questo settore è mirata al disegno di nuove strategie terapeutiche in grado di produrre effetti sinergici attraverso la combinazione di farmaci convenzionali e molecole bersaglio specifiche (ad es., cisplatino e modulatori dei processi di acetilazione; tassani e inibitori di istone deacetilasi, cisplatino e inibitori di RET);
  4. Sviluppo preclinico di nuovi agenti terapeutici, grazie alla disponibilità di numerosi modelli preclinici di tumori umani di diverso tipo istologico (in particolare, xenotrapianti sottocute o in sede ortotopica in topi immunodepressi) utili per determinare l'attività tumorale di molecole emerse come promettenti in esperimenti di farmacologia cellulare. Composti attualmente allo studio comprendono, tra gli altri, nuove camptotecine, inibitori di istone deacetilasi, inibitori dell’eparanasi;
  5. Identificazione e validazione funzionale di microRNA quali nuovi bersagli/strumenti terapeutici. In questo ambito, l’attività è focalizzata a microRNA deregolati in specifici tipi tumorali umani. Ad es., miR-205, la cui espressione è sensibilmente ridotta nel carcinoma prostatico, si è dimostrato in grado di svolgere un’azione onco-soppressoria e di revertire la transizione-epitelio mesenchimale nelle cellule tumorali così come di svolgere un importante ruolo nella deposizione della membrana basale nel tessuto prostatico normale.


Studio del meccanismo d’azione di stabilizzatori dei quartetti di guanina (G4) telomerici in linee cellulari tumorali umane:

  1. Analisi dell’effetto citotossico;
  2. Valutazione delle perturbazioni indotte dal farmaco a livello molecolare: interferenza con la struttura del telomero (2a) ed induzione di una risposta di danno al DNA;
  3. risposta cellulare all’azione del farmaco: attivazione di autofagia;
  4. valutazione del ruolo biologico dell’autofagia in risposta al trattamento: inibizione dell’autofagia mediante RNA interference (4a) e successiva valutazione dell’impatto sull’effetto citotossico del farmaco (4b);
  5. generazione di un possibile modello teorico dell’azione del farmaco.

Pubblicazioni (scarica PDF)

Staff

Area di ricerca:
Farmacologia molecolare
Chemioterapia sperimentale

Enti finanziatori

Leggi tutto

Ultimo aggiornamento: 17-11-2014 20:57:03

[ Indietro ]

Valid XHTML 1.0 Strict CSS Valido!