Caratteri più grandi Reimposta caratteri Caratteri più piccoli

Servizi al cittadino > Trattamento dei dati personali

Per fornire le prestazioni diagnostiche e terapeutiche richieste, la Fondazione deve poter conoscere, trattare e conservare i dati personali degli utenti e, in particolare, quelli cosiddetti sensibili, legati al loro stato di salute.

INFORMATIVA E CONSENSO 

Per questo motivo, nei principali locali di accesso al pubblico in Istituto, si trova esposta un’informativa sull’argomento (Documento 1) che Le consentirà di compilare in modo consapevole il modello verde di autorizzazione al trattamento dei Suoi dati (consenso – Documento 2), da consegnare al personale prima della prestazione.

È sufficiente un unico consenso al trattamento dei dati personali per tutte le prestazioni che dovesse ricevere da questa Fondazione. Il consenso resterà valido fino a quando, eventualmente, non deciderà di modificarlo o revocarlo.

PROTEZIONE DEI DATI

Le informazioni che La riguardano sono trattate solo da personale autorizzato, con strumenti informatici e cartacei, nel rispetto della normativa sulla tutela dei dati personali (d.lgs. 30 giugno 2003, n. 196 e provvedimenti collegati), applicando le misure di protezione da questa stabilite.

RICERCA SCIENTIFICA E STUDI 

La Fondazione, sempre che Lei ci abbia autorizzato sottoscrivendo il modulo di consenso (Documento 2), potrebbe trattare i Suoi dati personali/sensibili, in forma anonima, anche per finalità di ricerca scientifica o statistica sulla progressione delle conoscenze nella prevenzione, diagnosi e terapia oncologica, in campo medico, biomedico o epidemiologico. 

REGIONE LOMBARDIA (progetto CRS-SISS) 

La Fondazione, inoltre, aderisce al progetto regionale CRS-SISS (Sistema Informatico Socio Sanitario), pertanto rende disponibili nel Suo Fascicolo Sanitario Elettronico (FSE) del Sistema, i dati clinici relativi alle prestazioni fornite, ma solo se in accordo con quanto Lei ha espresso nello specifico consenso, ampiamente divulgato dalla Regione Lombardia.

VIDEOSORVEGLIANZA

Lungo il perimetro esterno della Fondazione, e al suo interno, sono collocate alcune telecamere allo scopo di proteggere il patrimonio aziendale e la sicurezza degli utenti, del personale e dei visitatori (Documento 3). In alcune strutture sono posizionate anche telecamere riservate al monitoraggio di particolari fasi diagnostiche e terapeutiche, unicamente a tutela della salute dei pazienti.

RISPETTO DELLA DIGNITA'

Secondo quanto disposto dal Garante per la protezione dei dati personali, i pazienti che attendono una prestazione in ampi locali, vengono chiamati con un codice alfanumerico, assegnato al momento della prenotazione o dell’accettazione.
Il Garante ha pubblicato anche un opuscolo dal titolo “Dalla parte del paziente” (Documento 4), rivolto agli organismi sanitari, con indicazioni sulla tutela della dignità e della riservatezza degli interessati.

RIFERIMENTI VARI 

Il nostro Titolare per il trattamento dei dati personali è il Direttore Generale della Fondazione, che ha designato quali Responsabili i Direttori delle diverse strutture, per gli ambiti di rispettiva competenza.

Per regolamentare il trattamento e la protezione dei dati personali al suo interno, la Fondazione si è dotata di alcuni documenti di riferimento quali le relative Linee guida e il DAP (presso la struttura “Formazione e Privacy” – tel. 0223903040 – è possibile consultarne una sintesi).


CONTATTI PER INFORMAZIONI E VARIAZIONI

Per qualsiasi informazione relativa ai Suoi dati, trattati da questa Fondazione, per richiederne l’eventuale modifica, correzione o cancellazione (art. 7 del Decreto), Lei può rivolgersi in ogni momento al nostro personale o direttamente all’Ufficio Relazioni con il Pubblico (tel. 0223902772 - fax 0223903316 – urp@istitutotumori.mi.itDocumento 5).



Ultimo aggiornamento: 17-11-2014 20:32:17

[ Indietro ]

Valid XHTML 1.0 Strict CSS Valido!