Caratteri più grandi Reimposta caratteri Caratteri più piccoli

Sarcomi Ginecologici

I sarcomi dell’utero costituiscono un sottogruppo all’interno della famiglia dei sarcomi e contano al loro interno diversi gruppi di patologie: i leiomiosarcomi, i sarcomi dello stroma endometriale, i sarcomi endometriali indifferenziati e gli adenosarcomi.

I leiomiosarcomi dell’utero vengono trattati con l’isterectomia e guariscono in circa la metà dei casi. Dagli studi finora effettuati la radioterapia non ha mostrato un vantaggio prognostico, anche se alcune casistiche restrospettive e degli studi non randomizzati hanno mostrato qualche evidenza di aumento del controllo locale della malattia. Di conseguenza oggi la valutazione della radioterapia postoperatoria va valutata in ogni singolo caso e dipende dai fattori prognostici e dalla presentazione della malattia. Ugualmente mancano dati definitivi di efficacia di un trattamento chemioterapico adiuvante. Nella fase avanzata di malattia vi sono molti agenti attivi: l’adriamicina, la gemcitabina, la trabectedina e la dacarbazina sono fra questi. Recentemente sono state ottenute riposte anche con un nuovo farmaco diverso dai classici citotossici, il Pazopanib. Si tratta di un farmaco antiangiogenetico già utilizzato nel tumore del rene e che verrà presto registrato in Europa anche per il trattamento dei sarcomi (esclusi i liposarcomi) e attualmente disponibile all’interno di un programma ad uso individuale.

I sarcomi dello stroma endometriale sono tumori a basso grado di malignità, sebbene la possibilità di recidiva locale dopo l’asportazione chirurgica è comunque elevata, verificandosi in circa un terzo dei casi, anche dopo lunghi intervalli  di tempo dall’asportazione del  tumore primitivo.  Queste patologie sono in genere ormonosensibili e possono beneficiare dell’utilizzo di progestinici  e inibitori dell’aromatasi.
I sarcomi endometriali indifferenziati, invece, sono tumori molto aggressivi, insensibili ai trattamenti ormonali e vengono attualmente trattati come sarcomi dei tessuti molli ad alto grado.

Gli adenosarcomi sono tumori che comprendono una componente mesenchimale maligna e una epiteliale benigna, la presenza di ipercellulartà stromale si associa a un comportamento clinico aggressivo.

Esiste inoltre un’entità all’interno dei tumori muscoli lisci chiamata STUMP (smooth muscle tumours of uncertain malignant potential) ovvero tumore muscolare liscio dal potenziale di malignità incerto, il cui comportamento e cioè la capacità di recidivare e dare metastasi non è definibile dal punto di vista istologico.

I sarcomi uterini si caratterizzano quindi non solo per la loro rarità , ma anche per la loro eterogeneità . Come gli altri sarcoma dei tessuti molli,  il corretto inquadramento diagnostico e il trattamento multidisciplinare  sono cruciali per affrontare queste patologia.

 

 

 

S.C. Onolcogia Medica dei Tumori Mesenchimali dell'Adulto e Tumori rari

La struttura dispone di 6 letti di degenza. Il reparto di degenza è situato al 3° piano del Blocco F.

Leggi tutto

Ultimo aggiornamento: 09-12-2014 10:49:33

[ Indietro ]

Valid XHTML 1.0 Strict CSS Valido!